Loreto

Patteggia gestore condomini infedele

Con prelevamenti e con un giro vorticoso di assegni, tra il 2008 e il 2014, un 44enne anconetano dipendente di una società di amministrazione di condomini di Ancona, si appropriò di somme di denaro versate per il pagamento di quote condominiali, spostando i soldi come in un domino da un conto all'altro per ripianare e coprire i vari buchi. Circa 444 mila euro di appropriazione indebita per il quale l'uomo ha patteggiato la pena di un anno e otto mesi di reclusione e 600 euro di multa davanti al giudice Carlo Masini. Per la sospensione della pena, però, l'imputato dovrà svolgere attività socialmente utili per quattro ore a settimana, per la durata della pena, a favore dell'Unione Italiana Ciechi. Per l'accusa, sarebbero una trentina i condomini danneggiati, tre dei quali costituiti parti civili tramite l'avv. Jacopo Saccomanni. Tra i danneggiati anche la società di amministrazione di condomini: l'imputato avrebbe anche falsificato la firma del rappresentante legale sugli assegni.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie